LE REGOLE DELL'ALIMENTAZIONE SECONDO L'AYURVEDA


Secondo l'Ayurveda la dieta deve essere flessibile, non rigida. Bisogna mangiare sempre con calma, tranquilità e pieni di soddisfazione . Mangiando in gruppo capita frequentemente di pensare che il cibo nel piatto del vicino sia più buono (parafrasando "l'erba del vicino è sempre più verde"

  • Home
  • DIARIO
  • LE REGOLE DELL'ALIMENTAZIONE SECONDO L'AYURVEDA
keralafood-123.jpeg

Secondo l'Ayurveda la dieta deve essere flessibile, non rigida.

Bisogna mangiare sempre con calma, tranquilità e pieni di soddisfazione.

Mangiando in gruppo capita frequentemente di pensare che il cibo nel piatto del vicino sia più buono (parafrasando "l'erba del vicino è sempre più verde". Qualunque cosa mangiamo dobbiamo mangiarla pieni di contentezza e dobbiamo ringraziare perchè siamo stati fortunati per aver avuto anche oggi un piatto con del cibo. Non fa bene sedersi a tavola mentre intratteniamo conversazioni,guardiamo la tv,oppure siamo in preda al nervosismo: dobbiamo prima calmarci,poi possiamo mangiare.

Bisogna mangiare con l'attitudine positiva e pensare che questo cibo ci farà bene. Non bisogna pensare "questo cibo non va bene per me" oppure " io non mangio cose fredde. Se mangio cose fredde subito mi si chiude la gola."  Se mangiando la persona ha paura di ingrassare, ingrasserà. Se la persona non ha la consapevolezza di ciò che sta mangiando non sentirà nessun effetto collaterale mangiando un determinato cibo. La mente controlla ciò che stiamo mangiando. Una cosa simile succede quando ad una persona che ha mangiato viene detto che il cibo che ha mangiato era deteriorato: normalmente la reazione tipica è quella del vomito.

Caraka dice che dobbiamo considerare lo stomaco idealmente diviso in 4 parti: due parti vanno riempite con i cibi solidi, una parte con cibi liquidi,una parte va lasciata libera. Bisognerebbe mangiare sempre in un ambiente che consideriamo familiare, pulito e amichevole. Non dobbiamo avere distrazioni mentre mangiamo, leggere o guardare la TV. Dobbiamo concentrarci sul gusto e il sapore del cibo.

L'ayurveda ci dice che dobbiamo masticare ogni boccone 32 volte ma dipende anche dal cibo che stiamo mangiando (es. se mangiamo il gelato questa regola non vale). Invece un boccone di carne va masticato almeno 16 volte.  Bisogna masticare quando diventa tutto liquido e soltanto a quel punto dobbiamo ingerire il cibo. Questo ci è d'aiuto anche per la digestione.

Per un problema di igiene normalmente le mamme mettono il cibo nel cucchiaio e mettono il cucchiaio in bocca al bambino, spesso capita che i bambini in questo modo non sentano il gusto, non masticano e soffrono di costipazione. In India le mamme danno il cibo con le mani, le mani non possono essere introdotte in bocca e i bambini cominciano a masticare.

E per quanto riguarda l'acqua?

Prima di mangiare non dobbiamo bere acqua. Durante i pasti sono sufficienti uno/due bicchieri d'acqua. Dopo un'ora, quando la digestione è iniziata, possiamo bere tanta acqua.

 

 

 

Condividi