14 GENNAIO 2020 "KALA IL TEMPO E L'ETERNO PRESENTE"

H. 19.30-21.00
A cura del Dr. Victory Craxi.

  • Home
  • EVENTI
  • 14 GENNAIO 2020 "KALA IL TEMPO E L'ETERNO PRESENTE"
etere-tempo.jpg

 

La radice kal (k+al) indica in sanscrito, in latino e in greco “muovere, contare, muovere verso”; molte parole hanno origine da questa radice: il verbo latino calculo calcolare, kalendae, kalendarius hanno tutte all’interno la stessa radice.


Il tempo e l'eterno presente

Il tempo si muove all’interno di uno spazio, rappresentato dall’etere.
In questo spazio scorre a sua volta il tempo.

Per i militari la puntualità è essenziale. Nell’arte della guerra sbagliare ora o minuto significava spesso perdere una battaglia. Raccolte tutte le informazioni una collina andava conquistata a una determinata ora perchè si stabiliva il tempo di percorrenza della truppa, il tempo necessario per disporre gli uomini e i mezzi di combattimento. Cesare, Sallustio, Tito Livio descrivono minuziosamente l’importanza del tempo come mezzo per poter raggiungere la vittoria.

  • Quando si è in gara per raggiungere un obiettivo è sempre il tempo che determina la vittoria o la sconfitta.
  • Quando un impiegato timbra un cartellino dichiarando il tempo che dedica a quell’azienda agisce anche pensando all’effetto che quell’azione avrà sulla sua valutazione personale.
  • Quando si stabiliscono i tempi di un trattamento in āyurveda c’è una ragione.
  • Quando si dà il tempo per la somministrazione di un farmaco c’è un motivo.
  • Quando si dà un tempo agli esercizi di riscaldamento o alla sequenza di un movimento c’è una ragione

Il tempo sancisce spesso una promessa. Una promessa di puntualità, d’impegno, di lealtà.

 

CONTRIBUTO 25€ + 10€ TESSERA ASSOCIATIVA
per info e prenotazioni
info@jananiayurveda.com

Condividi